Mura Antiche

image_print

Nel 13° secolo, Imola era protetta da un sistema difensivo comprendente un fossato, sette porte di accesso in muratura e il cosiddetto ‘castello dell’imperatore’ posto in prossimità del fossato in direzione Faenza. Fu Taddeo Manfredi, giovane figlio del Signore di Faenza, Astorgio II, a realizzare a metà del ‘400 la prima cinta muraria completa,tutta in mattoni anzichè formata da steccati di legno come in precedenza.

A lui è da ascrivere anche la costruzione delle quattro porte fortificate di accesso alla città, di cui è rimasta solo Porta Montanara. Scarse sono ormai le tracce rimaste delle mura manfrediane, che furono abbattute quasi completamente alla fine dell’ottocento a causa del nuovo sviluppo urbanistico della città


Mura Antiche
via Caterina Sforza

 


Ultimo aggiornamento: