Bosco della Frattona

Ultimo aggiornamento:

image_print

Istituita nel 1984, ha un’estensione di 19 ettari ed è Riserva Naturale Orientata di proprietà regionale. Si trova sulle pendici collinari imolesi, a poca distanza dal Parco Tozzoni, ed offre una significativa immagine degli estesi boschi che un tempo caratterizzavano la fascia collinare a ridosso della città così come gran parte della Pianura Padana.

 

Il nome del bosco, infatti, richiama il termine ‘fratta’, cioè luogo scosceso con intricata vegetazione, e ben descrive questa zona caratterizzata da una morfologia accidentata e da ripidi versanti che scendono verso il Rio Correcchio, suo confine naturale verso nord. La ricca e varia copertura arborea comprende querce, roveri e roverelle, robinie e carpini ed un ricchissimo sottobosco che si illumina di colori nelle precoci fioriture primaverili.


Bosco della Frattona
ingresso da via Suore
web: ceas
 
Orari di apertura:
sempre aperto

 

CEA – Centro Educazione Ambientale ‘Bosco della Frattona
via Pirandello 12
tel. 0542.602183
fax 0542.602185

Il centro coordina e promuove i progetti didattici sul Bosco della Frattona.
Dispone di una sala lettura per la consultazione di libri a tema naturalistico-ambientale, una sala di laboratorio e ricerca dove è possibile utilizzare gli strumenti in dotazione al Centro (microscopio binoculare, TV e videoregistratore, proiettore e strumentazione per semplici esperimenti) ed infine una sala dove, grazie ad un computer con linea ISDN, è possibile collegarsi alle centraline di controllo dell’inquinamento dell’aria in città, ed effettuare elaborazioni di questi dati grazie al software apposito.

 

Orari di apertura:
martedì e giovedì 9.30-12.30 e 14.30-18.00